Rimedi: Apnee

Le apnee notturne sono sospensioni involontarie della normale attività respiratoria durante il sonno.

Quando le apnee sono ripetute parliamo di OSAS (Obstructive Sleep Apnea Syndrome), ovvero “Sindrome delle apnee ostruttive nel sonno”.

Le diverse categorie di apnee notturne sono:

Apnea, quando l’interruzione del respiro va dai 10 secondi e meno di 3 minuti;

Ipopnea, quando si ha una riduzione parziale del respiro;

RERA (Respiratory Effort Related Arousal), quando c’è un blocco della respirazione con graduale aumento dello sforzo respiratorio seguito da un improvviso sblocco.

Si distinguono due tipi di apnee notturne: la prima forma viene chiamata centrale, ed è causata da disturbi gravi come malattie neurologiche. La seconda invece, che viene detta ostruttiva, è l’apnea notturna classica.

 

Sintomi E Cause Delle Apnee Notturne

Il sintomo più evidente è un russare continuo e intenso. Spesso, inoltre, un chiaro segnale di apnea notturna è rappresentato dal continuo svegliarsi durante la notte.

Infine, un altro segnale sospetto è un ingiustificato mal di testa mattutino, che compare già dal risveglio.

Per quanto riguarda le cause, le apnee notturne sono dovute, per la maggior parte dei casi, a fenomeni di ostruzione delle prime vie aeree.

 

Cosa Fare In Caso Di Apnee Notturne?

 

Quando si sospetta di soffrire di apnee notturne è opportuno consultarsi con il proprio medico di base, per poi farsi indirizzare a un centro di medicina del sonno oppure un’unità di pneumologia.

Ma cosa fare in caso di apnee notturne frequenti?

1. Stile di vita sano: è importante regolare il peso corporeo sia con una dieta equilibrata;

2. Cene leggere, che aiutano a migliorare la qualità del proprio sonno;

3. Niente alcol, che al contrario peggiora il proprio quadro clinico;

4. Smettere di fumare per migliorare la respirazione;

X

Ci prendiamo una breve pausa anche noi...

Gli ordini ricevuti dal giorno 11 agosto saranno evasi a partire dal 29 agosto