Blog
Secchezza oculare: cause e rimedi

Secchezza oculare: cause e rimedi

pubblicato da: FarmaNazzaro Pubblicato: 18/10/2021 Letto: 47 Commenti: 0

Gli occhi possono subire negativamente alcuni atteggiamenti quotidiani, come l’eccesso nell’utilizzo degli smartphone, ma anche il troppo lavoro al pc o di una esposizione ai raggi solari prolungata e priva di occhiali da sole di qualità.

Tra le conseguenze di questi comportamenti, c’è la secchezza oculare, un disturbo tipico dei casi di sovraccarico lavorativo degli occhi, generalmente accompagnata anche da stanchezza oculare, conseguente all’alto sforzo dei muscoli del bulbo oculare deputati alla messa a fuoco.

Parliamo di un vero e proprio disturbo, che consta di un’alterazione qualitativa e quantitativa del film lacrimale e i cui sintomi sono bruciore, prurito, spesso accompagnati dalla sensazione che ci sia un corpo estraneo sotto le palpebre.

Cause

Una disfunzione del film lacrimale (che porta a secchezza) può essere conseguente a fattori come l’età, le infiammazioni croniche, le infezioni da Herpes, le alterazioni ormonali, i disturbi metabolici, un eccessivo utilizzo delle lenti a contatto.

A questi si vanno ad aggiungere l'inquinamento atmosferico, un condizionamento dell'aria errato, l’applicazione di cosmetici di scarsa qualità nella zona perioculare oppure utilizzare continuamente pc e smartphone a distanza ravvicinata.

Rimedi

Prima di tutto è necessario curare l’igiene di palpebre e ciglia, per scongiurare recidive e anche in forma preventiva. Per le donne è importante struccarsi sempre per bene, tramite l’ausilio di prodotti delicati e formulati appositamente per il contorno occhi.

In linea generale, è importantissimo tenere gli occhi ben idratati, adoperando prodotti dedicati come le gocce oculari. Sono noti anche come lacrime artificiali, le gocce sono utili per lubrificare gli occhi, inumidirli e rafforzarli contro le infezioni.

In alternativa ci si può rifare a rimedi naturali, come la camomilla, della quale si sfruttano le proprietà idratanti, calmanti e antinfiammatorie: va applicata delicatamente con un batuffolo di cotone sugli occhi chiusi, stanchi e secchi. Si può ricorrere anche al cetriolo, poggiando delle fettine direttamente sugli occhi e tenendole lì per circa 15 minuti. Gli occhi sembreranno subito freschi e idratati.

Se i rimedi elencati fin qui non portano benefici, è bene consultare un oculista, che saprà valutare al meglio la condizione degli occhi e indicare meglio il sostituto lacrimale e la cura giusta.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti

Scrivi commento

Notice: Undefined index: test in /var/www/vhosts/farmanazzaro.it/httpdocs/vqmod/vqcache/vq2-catalog_view_theme_stw003_template_common_footer.tpl on line 97