Blog
Vitamina D: un mare di benefici

Vitamina D: un mare di benefici

pubblicato da: FarmaNazzaro Pubblicato: 21/09/2021 Letto: 33 Commenti: 0

La vitamina D è un elemento liposolubile, che si accumula nel fegato e non è necessario assumerla con regolarità, attraverso i cibi, dato che l’organismo è capace di rilasciarla a piccole dosi quando il corpo ne ha bisogno.

Di base, la si produce esponendosi al sole e, per produrne la quantità necessaria, bastano 15 minuti al giorno di esposizione al sole.

I benefici

Prima di tutto, la vitamina D è fondamentale per la giusta mineralizzazione di ossa e denti sia negli adulti che nei bambini, e dà manforte nel mantenere sempre un livello ottimale di calcio nel sangue, attraverso la regolazione della liberazione e del deposito di questo minerale nelle ossa, che sono la principale forma di immagazzinamento di questo elemento nel corpo umano. Il calcio, inoltre, è un neurotrasmettitore indispensabile per garantire la giusta contrazione del cuore e degli altri muscoli.

Svolge un ruolo di rilievo nella proliferazione e nella differenziazione dei cheratinociti, sostenendo il turn-over delle cellule e il successivo ringiovanimento della cute. Esplica anche un’attività regolatoria nel ciclo cellulare dei follicoli piliferi e scherma le strutture cellulari dalle mutazioni indotte dai raggi UV, prevenendo, inoltre, molte patologie oncologiche.

Ha anche una spiccata attività riepitelizzante e rivascolarizzante, indispensabile per corroborare la guarigione da lesioni di diverso tipo,

È benefica per i reni, le arterie e per i tessuti, oltre a esplicare altri benefici, come proteggere il cuore e tenere alla larga anche altri disturbi correlati alla cartilagine e ai muscoli.

Molte ricerche hanno dimostrato quanto la vitamina D sostenga anche alla normale funzione del sistema immunitario, partecipando alla protezione dalle infezioni.

Dove trovarla?

Oltre all’esposizione solare, non è facile individuare le altre fonti di vitamina D, soprattutto se guardiamo all’alimentazione.

I cibi che la contengono al loro interno, nonostante ciò, esistono, e non dovrebbero mai mancare nella propria alimentazione: parliamo di pesce (salmone, aringa, sgombro, sardine), fegato di suino, latte, yogurt intero, burro, olio di fegato di merluzzo e uova.

Le fonti vegetali con vitamina D non sono tantissime e per questo motivo bisogna consumare alimenti come i funghi, ad esempio, che ne sono molto ricchi, anche se esclusivamente quando coltivati all’aperto (dato che assorbono la luce solare).

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.

Commenti

Scrivi commento

Notice: Undefined index: test in /var/www/vhosts/farmanazzaro.it/httpdocs/vqmod/vqcache/vq2-catalog_view_theme_stw003_template_common_footer.tpl on line 97